Ospedali Market2018-12-07T11:28:11+00:00

Principi sulla sicurezza alimentazione all’interno degli stabilimenti sanitari

In Francia, per prevenire gli incidenti e garantire la sicurezza dei pazienti ricoverati negli stabilimenti sanitari e medico-sanitari, un emendamento regolamentare (cf. Circolare DHOS/E4 n – 2008-114 – del 7 aprile 2008 relativa alla prevenzione dei blackout elettrici ) obbliga ciascuna struttura ad assicurare, in caso di assenza della rete elettrica nazionale, la continuità del servizio durante al meno le 48 ore seguenti.  Gli ospedali e i centri di cura dispongono quindi di un’alimentazione di sicurezza in caso di blocco della rete elettrica. Questa rete secondaria di sicurezza viene generata solitamente da un gruppo elettrogeno associato a degli inverter e a delle batterie. La legge esige quindi che questi gruppi elettrogeni vengano testati almeno una volta al mese con carico fittizio e minimo due volte all’anno con carico reale sulla rete. Questo per evitare l’assenza di elettricità per strumenti di sopravvivenza & protezione dei pazienti di un ospedale : sensori antincendio, illuminazione di emergenza, ascensori, etc.

La legge stipula effettivamente che queste installazioni devono poter essere alimentate da una rete secondaria di sicurezza (AES) conforme alla norma NF S 61-940. Questa AES puo’ essere composta da batterie secondo l’allegato A della norma NF S 61-940 sezione gruppi elettrogeni conformi alla NF E 37 312 :

« Un gruppo elettrogeno mobile puo’ essere utilizzato come sorgente energetica di sicurezza a condizione che sia conforme alle norme NF S 61-940 e che la potenza espressa sia sufficiente per assicurare l’accensione e il funzionamento dell’intero sistema di sicurezza antincendio. Nel caso in cui la sorgente di sicurezza sia composta da molteplici gruppi elettrogeni, in caso di mal funzionamento di uno di essi, la potenza disponibile dovrà restare sufficiente per assicurare l’accensione e il funzionamento dell’intero sistema di sicurezza antincendio»

Il miglior modo di testare il gruppo elettrogeno senza alterare la qualità del servizio – arresto macchine sensibili, note di servizio, etc. – è di realizzare questi test di manutenzione sui banchi di carico. Il banco di carico simula il carico richiesto  dai dispositivi dell’ospedale – ascensori, apparecchi sanitari, etc. – e accerta il funzionamento dei gruppi elettrogeni assicurando il corretto passaggio dalla rete principale a quella secondaria di sicurezza.

Questi test realizzati dalle agenzie di manutenzione o direttamente dallo staff tecnico dell’ospedale sono rapidi e molto efficaci. Rientrano spesso nelle operazioni di mantenimento del gruppo e permettono di convalidare la riparazione. I produttori di gruppi elettrogeni (SDMO, Cummins, Genelec, etc.) raccomandano fortemente di fare andare i gruppi ogni mese per qualche minuto.

Demande de location rapide

Date de début *

Date de fin *

METTI ALLA PROVA LA TUA ATTREZATURA


I nostri banchi di carico consentono di eseguire test delle vostre infrastrutture elettriche e termiche tra cui il test del gruppo elettrogeno, il test dell’inverter (UPS), il test della batteria, la turbina elettrica o il test delle turbine eoliche, ecc.
I nostri banchi di carico in affitto sono disponibili ovunque nel mondo, dove si trova l’attrezzatura

Scopri le nostre soluzioni

SERVIZIO COMPLETO


Possiamo aiutarti in ogni fase del tuo progetto specificando i requisiti per i tuoi test attraverso l’installazione, la connessione o l’assistenza nella messa in servizio.
Ci prendiamo cura di questi servizi e consigli grazie ai nostri tecnici specializzati e autorizzati.

Scopri il nostro servizio

Contatta i nostri esperti tramite il modulo 

Hai una demanda ? Contattaci tramite il nostro modulo, un membro del nostro team ti contatterà entro 24 ore (giorni lavorativi)


Oppure chiamali al numero +33 6 34 44 51 70

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00